Vescovi nei cimiteri: mons. Pizziolo (Vittorio Veneto), “le comunità cristiane non fanno mancare la loro prossimità di preghiera e di carità”

In comunione con gli altri vescovi italiani, mons. Corrado Pizziolo, vescovo di Vittorio Veneto, questa mattina si è recato nel cimitero di Ceneda – il quartiere della cattedrale – per un momento di preghiera in questo “Venerdì della Misericordia” della Chiesa italiana.
In un silenzio irreale, scalfitto soltanto dai suoi passi e dal cinguettare degli uccelli, mons. Pizziolo ha rivolto il suo sguardo verso le tombe, fermandosi quindi in preghiera, sottolineando come la Chiesa assicuri che “le comunità cristiane pur impossibilitate alla vicinanza fisica non facciano mancare la loro prossimità di preghiera e di carità”. In particolare il vescovo di Vittorio Veneto ha rivolto il suo pensiero alle persone mancate in questo periodo e ai loro familiari, che non hanno potuto nemmeno contare sul conforto della celebrazione del funerale, e ai confratelli sacerdoti, chiamati ad accompagnare i defunti alla sepoltura.
Dopo la lettura di una pagina del Vangelo di Giovanni, la preghiera dei fedeli e la recita del Padre Nostro, mons. Pizziolo ha impartito la sua benedizione, chiedendo al Padre di “confortare quanti sono nel dolore del distacco, con la certezza che i morti vivono in te e anche i corpi affidati alla terra saranno un giorno partecipi della vittoria pasquale del tuo Figlio”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy