Brasile: padre Lancelotti, prete di strada a San Paolo, minacciato da agenti della Polizia

Padre Julio Lancelotti denuncia due agenti della Polizia militare di San Paolo per averlo minacciato di morte, nel quartiere di Mooca, sul lato est di San Paolo. Lavora in questa regione aiutando i senzatetto attraverso la Pastorale della popolazione di strada, che egli stesso dirige.
“Durante un intervento della Polizia, in cui hanno accusato tre senzatetto di una rapina, gli agenti hanno picchiato in modo molto violento i ragazzi e poi hanno detto che era per avvertirmi che sarebbe arrivato il mio momento”, spiega Lancelotti.
Gli agenti, di stanza nell’11° battaglione della Polizia militare, stavano cercando l’assalitore che avrebbe rapinato la figlia di un ufficiale di Polizia. “Le tre persone avvicinate hanno subito attacchi verbali, sono state umiliate e minacciate di morte. Durante questo intervento, la Polizia ha anche lanciato minacce a padre Julio, perché i ragazzi hanno cercato di difendersi, dicendo che avevano aiutato come volontari a organizzare il bazar di solidarietà di padre Julio. ‘Dici al prete che sta per arrivare il suo momento’, avrebbero detto gli agenti, che hanno poi lanciato insulti verso di lui”. Lo ha riferito alla stampa locale Juliana Hashimoto, avvocato della Pastorale do Povo da Rua, che ha presentato denuncia alla Polizia militare per la minaccia di morte al sacerdote.
“Essere minacciati di morte crea una sensazione di impotenza. Non c’è molto altro da dire”, ha affermato padre Lancelotti. La senatrice Luiza Erundina, fondatrice del PT con Lula – già sindaca nella metropoli paulista negli anni ’80, quando era assessore all’Istruzione Paulo Freire – esprime solidarietà al sacerdote affermando al Sir: “Padre Julio è un profeta della strada, che difende i diritti umani in Brasile fin dall’epoca del card. Paulo Arns, nella lotta contro la dittatura. Apprezzo molto l’impegno di Papa Francesco per la sua lotta contro la cultura dello scarto”. Cristiano Morsolin, esperto di diritti umani in America Latina, commenta al Sir: “È molto preoccupante questa nuova minaccia contro padre Julio Lancellotti. Per lui sono arrivate richieste di protezione alla Corte interamericana per i diritti omani (Cidh), per le gravi minacce subite a causa del suo impegno pastorale con il popolo della strada, dei senzatetto e dei meninos de rùa del Brasile”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy