Natale 2020: Acli Salerno, il contest “Cari nonni vi scrivo” per recuperare il valore dei rapporti tra anziani e bambini

Recuperare il valore dei rapporti, attraverso gesti concreti di affetto e solidarietà. A questo mira il contest “Cari nonni vi scrivo”, promosso dalle Acli di Salerno, investendo sul valore dei legami e “accorciando le distanze” tra nonni e nipoti, tra anziani e bambini. Le Acli salernitane chiedono a bambini e ragazzi di età compresa tra 4 e 14 anni di inviare “un augurio natalizio in forma di lettera, disegno o video messaggio da indirizzare ad un nonno immaginario, che possa scaldare il cuore di tanti anziani, che vivono maggiormente la solitudine in questi tempi difficili”. “Gli auguri così formulati – in tutte le loro forme – saranno pubblicati sulla nostra pagina Facebook e ci impegneremo a recapitarli ai ‘nonni’ che vivono in alcune residenze per anziani del territorio. Sarà questa l’occasione più bella di scambiarsi gli auguri di un Santo Natale, sperando che questo gesto possa aiutarli a vivere la festa in amorevole ‘compagnia’”, spiega una nota delle Acli di Salerno. A tutti i bambini che parteciperanno all’iniziativa verrà consegnato un piccolo pensiero.
Inoltre, con l’aiuto della Fap-Federazione anziani e pensionati e di Acli Terra Salerno, le Acli provinciali doneranno il pranzo di Natale alle strutture per anziani individuate, perché “la pandemia ci ricorda, come siamo tutti sulla stessa barca”. “Per noi aclisti – dichiara il presidente delle Acli di Salerno, Daniele Manzolillo – diventa questa ulteriore occasione per condividere e crescere insieme, senza lasciare indietro nessuno…”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy