Coronavirus Covid-19: mons. Nolé (Cosenza-Bisignano) a popolazione in zone rosse, “obbedire a prescrizioni è atto di carità verso i più anziani e verso noi stessi”

“Dobbiamo avere pazienza e obbedire alle prescrizioni sanitarie che ci vengono date. Lo dobbiamo fare come atto di carità verso i più anziani e verso noi stessi”. È la raccomandazione di mons. Francesco Nolé, arcivescovo di Cosenza-Bisignano, in un video messaggio diretto alla popolazione di Casali del Manco (Cs), dove a ieri si registravano 29 casi e per il quale è stata istituita una zona rossa. “Oggi avreste dovuto celebrare per la prima volta il vostro nuovo patrono, san Giovanni Paolo II, ma non è possibile per la situazione di ‘zona rossa’ in cui vi trovate. Che sia per voi un santo della speranza per voi che state vivendo queste restrizioni”. Mons. Nolé ha benedetto la comunità di Celico, anch’essa in zona rossa, nonché tutte le comunità circostanti che, ha detto, “stanno vivendo nella paura di esser contagiate. Siamo tutti timorosi, ma ogni cosa dipende da noi, dalla nostra capacità di essere attenti, usare i consigli di prudenza che ci vengono dati. Le prove ci fortificano, ci fanno guardare avanti e ci chiamano a essere più maturi e più rispettosi gli uni degli altri”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa

Informativa sulla Privacy