Cinema: Vaticano, consegnato il Premio Kinéo al regista Afineevsky

E’ stato assegnato a Roma il Premio Kinéo – che quest’anno compie diciotto anni – in concomitanza con la 15ª Festa del Cinema. Il Kinéo Movie for Humanity Award, attribuito a chi promuove temi sociali e umanitari, è stato consegnato in Vaticano da Rosetta Sannelli, ideatrice del riconoscimento, al regista americano Evgeny Afineevsky per il suo docufilm “Francesco”. Il regista è stato candidato agli Oscar e agli Emmy nel 2016 con Winter on Fire e nel 2018 ha ricevuto 3 nomination agli Emmy per Cries from Syria. Tra i presenti alla premiazione, anche il prefetto del Dicastero della Comunicazione Paolo Ruffini, il segretario del dicastero mons. Ruiz, il responsabile di Vatican Media Stefano D’Agostini e Carlo Gentile, rappresentante delle Nazioni Unite. Il Kinéo, oltre ai premi alle classiche categorie cinematografiche – si legge in una nota – assegna due riconoscimenti speciali: il Movie for Humanity Award e il Kinéo Green & Blue Award, dedicati a chi nel cinema promuove temi sociali, umanitari e ambientali. Kineo vanta il  patrocinio, tra gli altri, del Csc (Centro Sperimentale di Cinematografia)  in collaborazione con Anec (Associazione nazionale esercenti cinema), col Sncci (Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani), e il sostegno della Dgca (Direzione generale cinema e audiovisivo) del Mibact (Ministero per i beni e le attività culturali). Per il primo anno è in collaborazione con la Giornata mondiale del cinema italiano, promossa dall’Intergruppo Cinema della Camera dei Deputati della Repubblica Italiana.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa

Informativa sulla Privacy