Disagio psichico: Caritas vicentina, +17% richieste di supporto psicologico a causa della pandemia. Al via progetto “Virus & psiche”

Sono aumentate del 17% in un anno le richieste di supporto psicologico attraverso i servizi-segno di Caritas diocesana Vicentina gestiti dall’Associazione Diakonia onlus. È l’effetto della pandemia sulla salute mentale di molte persone: 369 quelle accompagnate dall’aprile 2020 all’aprile 2021, contro le 309 dell’anno precedente. Disturbi d’ansia e del sonno, depressione, disturbi da stress post-traumatico, disagio psicologico, stress, ma anche un diffuso senso di solitudine, soprattutto tra i giovani: questi i sintomi maggiormente riscontrati. Una situazione molto preoccupante, che ha spinto la Caritas diocesana vicentina ad elaborare un nuovo progetto, chiamato “Virus & psiche. Forme di supporto psicologico alla popolazione fragile colpita dalla pandemia Covid-19” e sostenuto anche dal Fondo di beneficenza di Intesa Sanpaolo. L’obiettivo, spiegano i promotori, “è rispondere al disagio psichico diffusosi a causa della pandemia e delle conseguenti restrizioni attraverso un supporto psicologico strutturato e innovativo, con un’azione ad ampio raggio che permetta, allo stesso tempo, di ampliare una rete di supporto sociale atta a stimolare tutta la comunità”. Si calcola che il progetto, in un anno di attività, potrà avere in tutto il territorio diocesano circa 180 beneficiari diretti, che arriveranno fino a 900 se si tiene conto anche dei loro familiari o caregiver e della loro rete sociale di riferimento. Il progetto si baserà su tre azioni principali: l’avvio di percorsi individuali di supporto psicologico presso il servizio di sostegno psicologico con sede a Vicenza; le attività di gruppo presso i “Davide e Golia”, che sono stati rafforzati tramite laboratori teatrali e creativi, che aiutano a migliorare le relazioni interpersonali, l’empatia e l’autostima, e corsi di attività motoria dolce; il rafforzamento del servizio-segno dei Gruppi di Auto mutuo aiuto per persone in lutto, attraverso la costituzione di tre nuovi gruppi in presenza a Monticello Conte Otto, Povolaro di Dueville e Caldogno, che fanno salire a 17 il totale dei gruppi attivi nel territorio diocesano. A ciò si aggiunge la possibilità, per tutte le persone che hanno avuto un lutto, soprattutto in questi due anni, di avere dei colloqui gratuiti con la psicologa del servizio.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy