Festival Dottrina sociale: Urso (Mimit), “Pnrr offrirà grandi opportunità nei prossimi anni, impegniamoci in un patto intergenerazionale”

(Foto: Valentina Zamboni)

(da Verona) “Pensare al domani senza pensare ai giovani è un’operazione impossibile”. Ne è convinto Adolfo Urso, ministro delle Imprese e del Made in Italy, che così si è espresso nel messaggio inviato ai partecipanti al panel “Verso una ‘sussidiarietà generazionale’. Le politiche pubbliche nel nuovo scenario del Pnrr” in svolgimento nella seconda giornata della XII edizione del Festival della Dottrina sociale al Palaexpo Verona Fiere.
Rivolgendosi ai giovani, il ministro ha sottolinearo che “siete voi il riferimento a cui guardare per ogni politica che vogliamo disegnare”. “La Commissione europea e numerose organizzazioni internazionali hanno denunciato l’impatto asimmetrico della pandemia su territori e fasce della popolazione”, ha osservato, ricordando che “ha colpito i più fragili e in particolare i giovani a cui è dedicato lo strumento del Next generation Eu”. Negli anni della pandemia i ‘neet’ “sono tornati a toccare l’asticella dei 3 milioni con un balzo indietro di 3 anni e un costo che non possiamo più sopportare”. “In 10 anni – ha rilevato Urso – l’Italia ha perso un quinto delle imprese guidate da giovani, le 137mila imprese in meno registrate a fine 2021 sono il -20% rispetto al 2012 e rappresentano l’8,9% del tessuto produttivo nazionale. A fine 2012 erano l’11,1%”. Inoltre “nel 2019 170mila italiani sono andati all’estero e più della metà, 90mmila, erano giovani”. “Il governo – ha assicurato il ministro – lavorerà ogni giorno per invertire la tendenza con una serie di misure mirate” come il sostegno all’imprenditoria giovanile, misure per le star-up innovative. “Guardando al Pnrr – ha aggiunto – sono quasi 22 i miliardi destinati a politiche a sostegno dei giovani e possiamo aggiungerne altri 25 considerando le misure che avranno riflessi diretti nella riduzione del divario generazionale”. Urso si è sicuro che il Pnrr offrirà “grandi opportunità in questi prossimi anni”; “impegniamoci in questo patto intergenerazionale, i risultati saranno grandiosi”, l’appello conclusivo.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy