Olimpiadi e Paralimpiadi invernali: Mattarella consegna il Tricolore agli atleti. “Anno d’oro sport è stata una riposta di speranza e ottimismo al Paese”

“Si dice spesso – ed è vero – che durante l’emergenza della pandemia il nostro Paese ha sofferto molto e l’anno d’oro sport – che certamente proseguirà – è stata una riposta di speranza e di ottimismo offerta dal mondo sportivo al nostro Paese”. Lo ha dichiarato il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, incontrando le delegazioni che parteciperanno a Olimpiadi e Paralimpiadi invernali il prossimo febbraio a Pechino. Consegnando il Tricolore a Sofia Goggia e Giacomo Bertagnolli, il Capo dello Stato ha commentato che “è interessante riflettere su questo”, “perché questi successi sportivi hanno smentito un cliché, uno stereotipo diffuso in Europa, duro a morire per quanto infondato, di un popolo – gli italiani – indisciplinato, confondendo con questo l’attitudine alla fantasia, alla creatività, all’inventiva”. Fattori che “probabilmente hanno aiutato il nostro Paese e il nostro mondo sportivo nelle difficoltà dell’emergenza pandemica a trovare modalità diverse, inconsuete di allenamento, di concentrazione, di non perdere la forma atletica, così come avvenuto in altri versanti della vita del Paese”. “Non vi dirò che i nostri concittadini aspettano molte medaglie, questa è una speranza. Si aspettano soprattutto una partecipazione che renda onore al nostro paese. Rendete onore al nostro Paese, alla sua bandiera, ai suoi colori, ai suoi valori. Sarete seguiti. Vi assicuro, con grande affetto, da tutti gli italiani e da me tra questi”, ha concluso.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy