Scuola: mons. Moscone (Manfredonia) agli studenti, “siate protagonisti del cambiamento”

“L’inizio dell’anno scolastico 2020-2021 è profondamente diverso da quelli a cui eravamo abituati: si riprendono le attività didattiche dovendo fare i conti con paure e tante incertezze; davvero la pandemia che, da mesi oramai, sta mettendo a dura prova tutti, piccoli e grandi, segna i nostri comportamenti e rattrista i nostri sentimenti”. Lo si legge nel messaggio di mons. Franco Moscone, arcivescovo di Manfredonia-Vieste-San Giovanni Rotondo, per l’inizio delle lezioni scolastiche. “Ciò nonostante mi sento di scommettere su ognuno di voi: durante il lockdown avete dimostrato responsabilità e spirito di adattamento, non mancheranno questi valori ora che la scuola vi chiama a ripartire in presenza. Sono certo che possedete tutte le condizioni per trasformare questo momento di prova in una sfida educativa per crescere e maturare, per alzare lo sguardo e guardare sempre oltre, per essere veri protagonisti del futuro che è vostro e che non dovete permettere a nessuno di rubarvelo, neppure al Covid-19”. Tre gli auguri del vescovo: di ripartire in serenità e sicurezza; di riuscire “a riempire di speranza, dentro una situazione difficile, le occasioni quotidiane, in modo da ridare valore alle cose semplici ed essenziali che sovente si danno per scontate”; infine, di imparare a fare i conti con la fragilità propria e altrui.
“Sappiate che la parte sana (ed è la maggioranza) del mondo degli adulti guarda a voi come a coloro che già stanno disegnando un futuro diverso da quello che hanno tracciato loro: siate dunque studenti protagonisti del cambiamento, per un nuovo umanesimo e nuove forme di cittadinanza, e se siete credenti, per ringiovanire il volto della Chiesa”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy