Accordi Uk-Ue post Brexit: appello card. Hollerich (Comece) ai politici, “fratellanza sia più forte di ciò che può separarci dal punto di vista politico”

“E’ molto importante che la fratellanza tra i cittadini dell’Uk e i cittadini dell’Unione europea sia più forte di tutto quello che può separarci dal punto di vista politico. Vorrei fare appello ai politici di agire in modo che questa fratellanza possa rimanere nell’avvenire”. E’ quanto i vescovi europei auspicano ai leader politici in questi giorni di difficili trattative tra il governo britannico e l’Unione europea per gli accordi commerciali post-Brexit. Ad esprimere le preoccupazioni dell’episcopato Ue è il cardinale Jean-Claude Hollerich, presidente della Commissione degli episcopati dell’Unione europea (Comece) che di Europa la scorsa settimana ha parlato con Papa Francesco. “Credo che per lui – dice Hollerich in un’intervista al Sir – l’Europa sia l’ultima garanzia di un multilateralismo che garantisce un po’ più di pace e di giustizia. Con questo non dico che tutto quello che fa l’Unione è buono. Dico che senza l’Unione europea sarebbe peggio, e non soltanto per l’Europa ma per il resto del mondo. Immaginiamo se non ci fosse l’Unione europea: mancherebbe un punto di equilibrio tra le grandi super potenze, Russia, Cina e Stati Uniti. Il mondo ha bisogno dell’Unione europea. Penso che il Papa veda questo. Ed è molto preoccupato”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy