Argentina: la Chiesa presenta il programma Fe per sostenere con risorse proprie l’attività pastorale

Mons. Oscar Ojea, presidente della Conferenza episcopale argentina, alla presentazione del programma Fe

La Chiesa argentina ha presentato il programma Fe, a seguito del progetto di riforma economica della Conferenza episcopale (Cea), dopo la rinuncia a ricevere fondi statali per il proprio mantenimento. L’obiettivo è generare risorse proprie per il supporto della propria missione. Attraverso questo programma, la Chiesa si propone di ottenere il sostegno della comunità cristiana per la realizzazione della sua opera pastorale. È un processo che si basa su coloro che sono disposti ad accompagnare e contribuire economicamente alle iniziative promosse dalla Chiesa in tutto il Paese.
Durante la presentazione del programma Fe, il presidente della Commissione episcopale per il sostegno della Chiesa, mons. Guillermo Caride, ha spiegato l’importanza di questa iniziativa, in vista di reperire donazioni e fondi per proseguire con i vari programmi che la Chiesa offre a favore di le popolazioni più vulnerabili.
Per raggiungere questo scopo, sono stati organizzati diversi meccanismi, tra cui la donazione attraverso il sito web ufficiale del programma, la raccolta di contributi nelle parrocchie del Paese e il contributo volontario nelle scuole cattoliche. Il programma Fe lavorerà con una proposta multipiattaforma, per contribuire a rafforzare il legame con i fedeli in tutto il Paese e consentire la promozione di azioni concrete a favore delle comunità.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy