Croazia: elezioni politiche, riconfermato il premier Andrej Plenkovic, larga vittoria per l’Hdz

Il partito del premier uscente Andrej Plenkovic è stato confermato a guida della Croazia ottenendo un ottimo risultato alle elezioni politiche svoltesi ieri nel Paese balcanico. Si tratta dell’Unione democratica croata (Hdz), conservatori-moderati che stando ai dati ufficiali dopo lo spoglio del 99,54% delle schede elettorali, avranno 66 seggi su 151 nel Sabor (il parlamento) di Zagabria, mentre per avere la maggioranza assoluta erano necessari 76 parlamentari. Grazie a qualche appoggio dalle minoranze etniche e da forze politiche minori Plenkovic probabilmente sarà in grado di formare un governo stabile. Pesante sconfitta invece per l’opposizione dei socialdemocratici (Sdp) che al contrario delle previsioni, avrà solo 41 posti nella nuova legislatura mentre si aspettano a breve le dimissioni del leader Davor Bernardic. Al terzo posto si confermano i nazionalisti guidati dal cantante Miroslav Skoro con 15 deputati mentre la destra populista Most ottiene otto seggi. “Tale risultato per l’Unione democratica croata è non solo eccezionale ma richiede un maggior impegno”, ha detto nel suo primo discorso dopo le elezioni il premier uscente Anderej Plenkovic, aggiungendo: “È impegnativo perché abbiamo appena concluso un mandato difficile pieno di difficoltà e anche le sfide future saranno ancora più grandi”.
Infatti, si tratta del miglior risultato per l’Unione democratica croata negli ultimi 20 anni anche se l’affluenza è stata solo al 46% a causa della pandemia che in Croazia ha avuto pochi casi, 3.151 infetti e 113 morti finora, ma dopo la riapertura i malati stanno aumentando con 100 nuovi registrati tutti i giorni. Comunque Plenkovic dovrà affrontare oltre la pandemia anche la difficile stagione turistica per la Croazia e le conseguenze di una crisi economica in arrivo in autunno.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy