Partecipazione politica: Istat, nel 2019 “cittadini più distanti dalla vita politica”

“Cittadini più distanti dalla vita politica”: è la conclusione cui giunge l’Istat nel rapporto sulla partecipazione politica in Italia relativo al 2019. Tra il 2014 e il 2019, la quota di persone di 14 anni e più, che non partecipano alla vita politica, passa dal 18,9% al 23,2%. La partecipazione politica avviene in modo soprattutto indiretto, cioè informandosi o parlandone (74,8%) e poco per via attiva (8%). Ammonta al 27,6% la quota di persone di 14 anni e più che non si informa di politica. Ciò avviene soprattutto per disinteresse (64,9% dei casi) e per sfiducia nel sistema politico (25,5%). Sono stimate in 12 milioni le persone con più di 14 anni che non parlano, non si informano e non partecipano direttamente alla vita politica.
I giovani sono i più coinvolti dalla politica attiva: il 14%, in età tra i 14 e i 24 anni, ha partecipato in modo diretto, soprattutto andando a cortei (12,8%).
Per quanto riguarda l’informazione, nel 2019, 15 milioni e 800mila persone si sono informate dei fatti di politica tramite Internet. I quotidiani vengono utilizzati solo da un terzo della popolazione che si informa di politica (42,2% nel 2014), mentre il 42,2% lo fa attraverso Internet. Tra gli under 35 un quarto utilizza esclusivamente i social network.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy