Diocesi: Civita Castellana, mons. Rossi convoca il clero per un’assemblea in più tappe per programmare insieme la ripresa della pastorale

“La parrocchia non è solo quel bel giardino che sembra. Quanti emarginati, ignorati, svantaggiati, esclusi…”. È il tema di un incontro in programma domani, giovedì 25 giugno, nella sala Doebbing di Nepi (Vt), rivolto al clero della diocesi di Civita Castellana. L’appuntamento rientra in un ciclo di giornate che rappresentano un’assemblea presbiterale in più tappe, per “riprendere il confronto nello stile di comunione e di corresponsabilità che deve continuare a caratterizzare la vita della diocesi e delle parrocchie”, secondo le intenzioni del vescovo diocesano, mons. Romano Rossi. Ad animare l’incontro di giovedì saranno don Alberto Canuzzi, direttore del CeIS di Viterbo, e don Mauro Frasi, parroco nella diocesi di Fiesole. La settimana seguente, giovedì 2 luglio, il sacerdote e psicoterapeuta don Mario De Maio parlerà di qualità delle relazioni nella vita del sacerdote, a livello personale e pastorale. Il ciclo si concluderà giovedì 9 luglio con don Federico Tartaglia, parroco e autore di diversi libri su Bibbia e fede, che interverrà sul tema “La teologia come sapienza di vita per i Preti di oggi e di domani”. È necessario lavorare insieme “per rimettere in moto la macchina, pensare gli spazi per la pastorale giovanile dei prossimi mesi e programmare il futuro alla luce anche dell’attuale situazione economica diocesana – si legge in una nota della diocesi –. Siamo chiamati ad essere Chiesa capace di rispondere alle ansie, alle attese e ai bisogni spirituali e materiali del nostro tempo”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy