Diocesi: Carpi, il 20 maggio il card. Zuppi (Bologna) celebrerà in cattedrale la messa per san Bernardino

Si celebrerà, mercoledì 20 maggio, la festa di san Bernardino da Siena, patrono della città e diocesi di Carpi. Alle 20.30, il card. Matteo Zuppi, arcivescovo di Bologna, presiederà la messa in cattedrale. Quest’anno, a causa delle limitazioni per il controllo dell’epidemia di Covid-19, il programma delle celebrazioni si limiterà alla sola giornata del 20 maggio. In cattedrale saranno celebrate tre messe per consentire a tutti i fedeli che lo desiderano di partecipare seppur nei limiti numerici consentiti (massimo 200 fedeli): alle 9 la messa sarà a cura della parrocchia; alle 11, la celebrerà il vicario generale, mons. Ermenegildo Manicardi; infine alle 20.30, il card. Zuppi, alla presenza delle autorità cittadine. La diretta sarà trasmessa su TvQui – canale 19 del digitale terrestre – e in streaming. Nella stessa giornata, dalle 12 alle 18.30, saranno esposte alla venerazione del popolo le reliquie di san Bernardino da Siena e del beato Odoardo Focherini nel ricordo del 75° anniversario del martirio. Inoltre, per tutto il giorno saranno disponibili sacerdoti per accostarsi al sacramento della Riconciliazione. “Abbiamo scoperto in questi mesi, se mai ce ne fossimo dimenticati, che siamo fragili, esposti, poveri – afferma mons. Erio Castellucci, amministratore apostolico della diocesi di Carpi –. Ci eravamo illusi di essere inattaccabili, di tenere in mano la nostra sorte; il virus ci ha dimostrato che, come dicono i Salmi, siamo come il fiore e come l’erba del campo. Abbiamo bisogno di salvezza, di un senso nella vita, di persone che testimoniano la dedizione al prossimo e la fiducia in Dio. San Bernardino è più che mai attuale, con il suo invito ‘di piazza’, cioè a tutti i cittadini, a ritrovare il bisogno di essere salvati e la via del Salvatore”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa

Informativa sulla Privacy