Giornata della famiglia: Brunner (diocesi Bolzano), “presenza impagabile”

“Ciò che la famiglia assicura ogni giorno, e per lo più sempre in modo naturale e spontaneo, è impagabile”. Lo sottolinea la direttrice dell’Ufficio diocesano matrimonio e famiglia della diocesi di Bolzano-Bressanone, Johanna Brunner, in occasione della Giornata internazionale della famiglia che si celebra domani (15 maggio). “Il valore dell’assistenza e della cura, del tempo e della vicinanza, della dignità e dell’umanità. Ogni giorno la famiglia assicura tutto ciò – aggiunge –. Guardare oggi alla famiglia pone delle domande non solo nella prospettiva individuale, ma interpella anche la società”, osserva Brunner, che pone alcune domande: “Qual è il valore dell’educazione e dell’istruzione? E i servizi di cura rivolti a bambini, anziani e malati hanno nella società l’importanza che meritano realmente? Cosa significhi una società in cui questi aspetti sono a rischio o addirittura non funzionano più – aggiunge la direttrice dell’Ufficio diocesano – lo abbiamo sperimentato in modo inquietante in queste settimane”.
In prossimità della Giornata internazionale 2020, Brunner rimarca che “nessuno Stato potrebbe pagare in moneta ciò che la famiglia garantisce” e, del resto, “chi si decide per una famiglia lo fa per convinzione personale e ne riconosce il senso”. “Mi auguro – conclude – che in questa giornata lo sguardo sulla famiglia permetta di riconoscere quanto sia rilevante per il sistema ciò che le famiglie assicurano nella società. E mi auguro che si riesca a corrispondere meglio e in maniera più coerente ai bisogni e agli interessi della famiglia nel dibattito pubblico e nelle decisioni per la collettività, e non solo quando si è in emergenza”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy