Coronavirus Covid-19: Comunità di Sant’Egidio, domani presentazione di un’indagine sulla didattica a distanza

Tra le conseguenze più gravi della pandemia, vi è quella della chiusura delle scuole di ogni ordine e grado fino alla ripresa del nuovo anno scolastico nel mese di settembre. Di fronte a questa emergenza, sociale e educativa, la Comunità di Sant’Egidio esprime “grande preoccupazione, a partire dagli alunni delle primarie, che soprattutto nelle periferie non riescono spesso ad accedere alla scuola online e rischiano di accumulare gravi ritardi nel loro percosrso scolastico”.
Domani,venerdì 15 maggio, alle 12,30 in videoconferenza stampa, il presidente di Sant’Egidio, Marco Impagliazzo, illustrerà i risultati di un’indagine sulla didattica a distanza, svolta su un campione di 800 bambini dai 6 ai 10 anni, residenti in 27 quartieri di Roma e iscritti in 44 scuole primarie, e lancerà alcune proposte che partono dalla presenza della Comunità nelle periferie.
La conferenza stampa verrà trasmessa alle 12,30 di venerdì 15 maggio sul sito e, in simultanea, sulla pagina Facebook. Per intervenire o porre domande sarà attiva una chat sulla home page del sito.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy