Coronavirus Covid-19: Ordinari cattolici Terra Santa, “celebrazioni Settimana Santa in diretta sui social e in tv”

“La stragrande maggioranza delle liturgie previste per la Settimana Santa sarà rimodulata a causa dello scoppio del coronavirus”. È quanto ribadisce in una breve nota, diffusa oggi, Wadie Abunassar, portavoce dell’Assemblea degli Ordinari cattolici di Terra Santa (Aocts). “Fatta eccezione per le preghiere celebrate all’interno dei monasteri e in alcuni luoghi santi da piccoli gruppi di persone, soprattutto dal clero – si legge nel testo – la stragrande maggioranza delle celebrazioni saranno o ridotte di dimensioni, o rinviate o cancellate del tutto. Molte delle liturgie saranno trasmesse in diretta attraverso reti televisive e social media”. Nella nota, Abunassar ricorda che il Patriarcato latino di Gerusalemme ha già pubblicato la scorsa settimana informazioni dettagliate sulle celebrazioni della Settimana Santa. Dal canto loro, “l’arcidiocesi melkita e quella maronita della Terra Santa, hanno dato incarico, nei giorni scorsi, ai loro parroci di annullare diverse celebrazioni e di tenere le preghiere della Settimana Santa in un numero molto ridotto di persone (massimo 10) nelle chiese parrocchiali e di trasmetterle dal vivo sulle reti social”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa

Informativa sulla Privacy