Coronavirus Covid-19: diocesi Camerino e Perugia, “Casa di cura clinica Lami” a disposizione delle autorità sanitarie regionali per rispondere a emergenza

Le arcidiocesi di Camerino-San Severino Marche e di Perugia-Città della Pieve, pienamente partecipi e solidali con le tante famiglie che si trovano nella sofferenza nel pieno dell’emergenza sanitaria attuale, hanno nelle ultime settimane messo a disposizione le strutture della “Casa di cura clinica Lami di Perugia”, per collaborare, nelle modalità che le autorità sanitarie regionali riterranno utili, nella gestione di tale difficile momento. Ad annunciarlo, in una nota congiunta, gli arcivescovi delle due diocesi delle Marche e dell’Umbria, titolari della “Casa di Cura Clinica Lami”, mons. Francesco Massara e il card. Gualtiero Bassetti.
L’arcivescovo presidente della Cei ha commentato l’iniziativa definendola “un segno tangibile della comunione fra Chiese sorelle da sempre collaborative in ambito socio-sanitario; basti pensare al varo del recente progetto dell’Ambulatorio della Solidarietà per persone in gravi difficoltà. Una collaborazione che oggi si intensifica per contribuire insieme a fronteggiare l’emergenza provocata da questa pandemia”.
“La nostra Chiesa diocesana, che ha messo a disposizione del personale medico e infermieristico una delle sue strutture ricettive – conclude il card. Bassetti –, si mette ulteriormente a servizio del Sistema sanitario regionale”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa

Informativa sulla Privacy