Coronavirus Covid-19: Brasile, nota dei vescovi insieme ad avvocati, scienziati e giornalisti. “Rimanete a casa, disinformazione di Bolsonaro grave minaccia per la salute di tutti”

La Conferenza nazionale dei vescovi del Brasile, l’Ordine degli avvocati del Brasile, la Commissione Arns, l’Accademia delle Scienze brasiliana, l’Associazione stampa brasiliana e la Società brasiliana per lo sviluppo della scienza si sono incontrati virtualmente venerdì scorso e hanno scritto una nota congiunta, nella quale raccomandano alla popolazione di rimanere a casa. Gli organismi, si specifica nella nota, fanno questa richiesta sulla base delle raccomandazioni dei professionisti della scienza e della salute, oltre a tenere conto dell’esperienza internazionale dei Paesi che soffrono della pandemia Covid-19.
“Le strategie di isolamento sociale, fondamentali per contenere la crescita accelerata del numero di persone colpite dal coronavirus, mirano all’organizzazione di servizi sanitari per far fronte a questa situazione, che, sebbene grave, può essere ben affrontata se viene contenuta”, afferma la nota.
Secondo i firmatari è giunto il momento di affrontare questa pandemia “con lucidità, responsabilità e solidarietà”, e avvertono del pericolo di disinformazione che viene dal Governo: “La campagna di disinformazione sviluppata dal presidente della Repubblica, che invita la popolazione ad andare in strada, è una grave minaccia per la salute di tutti i brasiliani”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa

Informativa sulla Privacy