Coronavirus Covid-19: Agrigento, i riti della Settimana Santa nella cattedrale di San Gerlando

Nessuna concelebrazione e riti della Settimana Santa senza concorso di popolo anche nell’arcidiocesi di Agrigento. Saranno presieduti nella cattedrale dall’arcivescovo, il card. Francesco Montenegro, e trasmesse in diretta streaming sulla pagina Facebook dell’arcidiocesi. “Anche in questo tempo particolare che stiamo vivendo – afferma il cardinale – siamo chiamati a celebrarlo nel miglior modo possibile; infatti, il mistero della morte vinta dal Risorto è la speranza che ci accompagna e ci infonde gioia nel tempo della sofferenza”. Domenica 5 aprile, Domenica delle Palme, alle 11.30, il porporato presiederà la Commemorazione dell’ingresso di Gesù a Gerusalemme e la Messa, mentre il Giovedì Santo, alle 19, la Messa in Coena Domini e, alle 20, la preghiera “comunitaria”. Alle 12 del Venerdì Santo, la Via Crucis dalla Cappella del Redentore, alle 16, la celebrazione della Passione del Signore, alle 18, Le sette parole di Gesù, alle 20, la preghiera davanti al Cristo morto. Infine, alle 20.30, l’arcivescovo pronuncerà un suo messaggio. Nel Sabato Santo, alle 18, il card. Montenegro presiederà la preghiera in attesa della Risurrezione. Quindi, alle 21, la veglia nella notte santa della Risurrezione. Nella Domenica di Pasqua, 12 aprile, alle 11.30, il cardinale presiederà la celebrazione eucaristica.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa

Informativa sulla Privacy