Coronavirus Covid-19: mons. Migliavacca (Cet) a Misericordie, “siete dono per la terra toscana e per quello che state facendo”

“Complimenti per il dono che voi siete per la terra toscana e per quello che state facendo”. Sono le parole che mons. Andrea Migliavacca, delegato della Conferenza episcopale toscana per la pastorale della salute e vescovo di San Miniato (Pi), ha rivolto alle Misericordie della Toscana, visitando, la sala operativa regionale di Pistoia, accompagnato da mons. Franco Agostinelli, correttore nazionale delle Misericordie e don Simone Imperiosi, correttore delle Misericordie toscane. Ad accoglierli c’erano il presidente delle Misericordie della Toscana e delegato nazionale Area emergenze delle Misericordie, Alberto Corsinovi, e il direttore delle Misericordie toscane e nazionali, Gianluca Staderini. Mons. Migliavacca ha ringraziato le Misericordie “per la dedizione, per la generosità, per i sacrifici, anche per i rischi che affrontate. Sentivo del problema delle mascherine: certo non è facile lavorare in questo campo senza le dovute protezioni. E per questo il grazie è ancora più grosso perché sul campo voi ci siete”. Il vescovo, inoltre, ha definito “autentica” la realtà della Misericordia “nel servizio che vive, nella competenza, nello spendere energia, nel promuovere il volontariato, nell’essere anche uno strumento educativo, perché vivere il volontariato diventa anche promozione ed educazione, soprattutto per i più giovani”. Da mons. Migliavacca è giunto anche l’incoraggiamento “agli operatori del coordinamento, a tutti quelli che stanno operando, ai fratelli di Misericordia che sono a casa in quarantena e a chi si pone le domande sul volontariato e si sente oggi incoraggiato a dire ‘sì’, a spendersi”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa

Informativa sulla Privacy