Reddito di cittadinanza: Inps, a novembre risalgono a 1,2 milioni i nuclei beneficiari pari a 2,78 milioni di persone

Nel mese di novembre 2020, con le riattivazioni dei nuclei che avevano terminato il primo ciclo di RdC nel mese di settembre 2020, aumenta nuovamente il numero dei nuclei familiari beneficiari di Reddito/Pensione di Cittadinanza, che raggiunge così il valore di 1.209.381, per un totale di 2.780.920 persone coinvolte e un importo medio mensile di 524,22 euro. Ne dà notizia oggi l’Inps, spiegando che “al 98% di coloro che hanno presentato domanda di rinnovo è stata nuovamente erogata la prestazione nel mese di novembre 2020”.
Stando ai dati diffusi, nel 61% dei casi si tratta di nuclei senza la presenza di minori e il 74% dei nuclei presenta al massimo tre componenti.
Per quanto riguarda il Reddito di emergenza (Rem), i nuclei percettori di almeno una mensilità della prestazione ai sensi del dl 34/2020 art. 82, che prevede erogazioni per due mesi, risultano pari a 291.724 con 701.592 persone coinvolte e un importo medio mensile di 559 euro; sono invece 253,403 i nuclei beneficiari del Reddito di emergenza disciplinato dal dl 104/2020 art. 23, con 580.842 persone coinvolte e un importo medio pari a 550 euro. “Il dl 104/2020 art. 23 prevedeva inizialmente l’erogazione di una sola mensilità”, spiega l’Inps, aggiungendo che “con il dl 137/2020 art. 14, comma 1, sono state aggiunte altre due mensilità, quella di novembre e quella di dicembre”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy