Basilica del Santo: Padova, domenica insediamento del nuovo rettore padre Antonio Ramina. Presiederà mons. Dal Cin

Inizierà ufficialmente domenica 10 ottobre il ministero come nuovo rettore della Basilica di Sant’Antonio, a Padova, di padre Antonio Ramina, religioso della Provincia italiana di Sant’Antonio di Padova dell’Ordine dei Frati minori conventuali. A tale incarico è stato chiamato da Papa Francesco lo scorso 8 settembre.
L’insediamento avverrà nel corso della celebrazione eucaristica che il delegato pontificio, mons. Fabio Dal Cin, presiederà alle 11, durante la quale – spiega una nota – “affiderà a padre Ramina la guida e l’animazione della basilica, secondo il rito liturgico previsto, con la professione di fede e il giuramento di fedeltà da parte del nuovo rettore nell’assumere l’importante ufficio”.
Il nuovo rettore, che rimarrà in carica fino al prossimo Capitolo della Provincia italiana di Sant’Antonio di Padova nel 2025, succede a padre Oliviero Svanera, che da settembre presta il suo ministero come padre guardiano del Convento di San Francesco a Treviso.
Nato a Vicenza il 7 aprile 1970, padre Antonio Ramina, professo perpetuo il 4 ottobre 2002, è stato ordinato sacerdote il 1° maggio 2004. È laureato in Lettere moderne all’Università di Padova e dottore in teologia a Milano. Negli ultimi anni ha svolto il servizio di rettore del Seminario teologico S. Antonio dottore a Padova (dal 2011) e di guardiano della medesima Comunità S. Antonio dottore a Padova (dal 2013). È docente invitato di Teologia spirituale alla Facoltà Teologica del Triveneto e docente della “Scuola di Spiritualità” dell’Istituto teologico S. Antonio dottore di Padova. È stato anche per due mandati definitore della Provincia italiana di Sant’Antonio di Padova, dal 2013 al 2021 (i definitori sono i collaboratori del ministro provinciale al governo dell’ente religioso).

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy