Unione europea: presentato l’Organismo italiano di monitoraggio e analisi della criminalità in supporto ai 27 Stati membri di Europol

(foto Polizia di Stato)

Si è svolto oggi il primo incontro in videoconferenza, a causa delle misure di contenimento e contrasto del Covid-19, del Management board di Europol per la gestione dell’emergenza nell’attività di polizia e la definizione della strategia 2021/2024 in tema di minacce più pericolose per i Paesi dell’Unione europea rappresentate da criminalità organizzata, terrorismo, immigrazione clandestina e cybercrime. Sul sito della Polizia di stato si legge come il prefetto Vittorio Rizzi, nel suo intervento, ha presentato il nuovo Organismo di monitoraggio e analisi che consiste in una cabina di regia composta da rappresentati di tutte le Forze di polizia italiane, con il compito di intercettare ogni segnale di espansione, di alterazione del mercato, di inquinamento del tessuto economico, di condizionamento dei processi decisionali pubblici funzionali all’assegnazione degli appalti da parte della criminalità organizzata. Europol è l’Agenzia dell’Unione europea per la cooperazione di polizia nell’attività di prevenzione e contrasto al crimine, che fornisce supporto ai 27 Stati membri, oltre a collaborare con Paesi terzi e con organizzazioni internazionali. L’Italia è rappresentata dal vice direttore generale della pubblica sicurezza Vittorio Rizzi e dal direttore del Servizio per la cooperazione internazionale di Polizia (Scip), generale dell’Arma dei carabinieri Giuseppe Spina.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy