Coronavirus Covid-19: America Latina e Caraibi, oltre un milione e 400mila casi, si sfiorano i 70mila morti. 120 popolazioni indigene coinvolte nel contagio

Sale ancora il bilancio della pandemia da Covid-19 nell’area dell’America Latina e Caraibi, attualmente epicentro mondiale del contagio. Secondo una ricognizione del Sir sui dati ufficiali, aggiornata alla conclusione del 9 giugno, nell’area il totale dei contagi è di 1.417.500 casi, con quasi 70mila decessi (69.530). Secondo la ricognizione settimanale della Repam, il contagio nelle riserve indigene è salito a 6.996 casi, con 629 morti e circa 120 etnie coinvolte.
Nel conteggio non sono inseriti gli indigeni che abitano in aree urbane e per leggerlo adeguatamente va tenuto conto del numero complessivo molto basso di appartenenti a queste popolazioni.
Tornando ai singoli Paesi, anche quella di ieri è stata una giornata drammatica per il Brasile, con oltre 32.000 nuovi casi e 1.271 morti. Il totale (mentre la magistratura ha imposto al Governo di tornare a pubblicare i dati complessivi) sale a 742.084 contagi e 38.497 morti.
Più di 4mila contagi in una giornata in Perù, Messico e Cile. Questi i dati complessivi ufficiali dei principali Paesi coinvolti: Perù 203.736 contagi e 5.738 decessi, Cile 142.759 e 2.283, Messico 124.301 e 14.649, Ecuador 43.917 e 3.690, Colombia 43.917 e 1.372, Argentina 24.761 e 717.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy