Coronavirus Covid-19: mons. Gianotti (Crema), domenica scorsa messa in cattedrale a porte chiuse e benedizione della città

Domenica scorsa, terza domenica nella quale non sono state possibili le celebrazioni dell’Eucarestia per le comunità cristiane e terza domenica di Quaresima, il vescovo di Crema, mons. Daniele Gianotti, ha celebrato la messa in cattedrale a porte chiuse alle 10, accompagnato da qualche sacerdote. Ne dà notizia oggi un comunicato aggiungendo che il presule “ha voluto compiere un gesto estremamente significativo. Al termine della celebrazione è uscito dalla cattedrale, con l’ostensorio e il SS. Sacramento, accompagnato solo dai ministranti e da un drappello di giornalisti, per benedire la città e il Cremasco intero. Una prima benedizione sulla porta principale della cattedrale; quindi ha percorso la piazza Duomo e via Manzoni per recarsi alle ‘Quattro Vie’ dove ha tracciato la benedizione ai quattro punti cardinali, significando così che la grazia del Signore raggiungerà tutta la città e il territorio cremasco. Un gesto molto significativo e apprezzato che il vescovo stesso ha definito ‘un segno di fiducia e speranza a credenti e non credenti’”. È stato un breve momento trasmesso in diretta streaming e attraverso le frequenze di RadioAntenna5 e Canale Youtube de Il Nuovo Torrazzo. Il vescovo è poi rientrato in cattedrale per impartire la benedizione eucaristica solenne.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa

Informativa sulla Privacy