Coronavirus Covid-19: Bolzano, il 19 marzo Angelus e rosario con il vescovo Muser. Una candela alla finestra

Il 19 marzo, festa di san Giuseppe, il vescovo di Bolzano-Bressanone, mons. Ivo Muser, reciterà l’Angelus, alle 12, nel duomo di Bolzano mentre alle 21, come da iniziativa della Conferenza episcopale italiana per tutte le diocesi, reciterà il rosario e i fedeli sono invitati a esporre una candela accesa alla finestra. Nella festa di san Giuseppe, tutte le campane della diocesi suoneranno a mezzogiorno per la durata di 10 minuti. E sempre alle 12 nel duomo di Bolzano il vescovo Muser reciterà l’Angelus, che sarà trasmesso da Radio Sacra Famiglia-inBlu e in streaming video sulla pagina Facebook di Radio Grüne Welle. Il vescovo reciterà la preghiera di affidamento al Sacro Cuore di Gesù e nella cappella delle grazie invocherà Maria per la sua intercessione e protezione in questo tempo difficile. “Invito tutti ad unirsi in questa preghiera: a livello personale, nelle famiglie e comunità”, sottolinea il vescovo.
Alle 21, il rosario sarà trasmesso in diretta sulle emittenti diocesane Radio Sacra Famiglia-inBlu e Radio Grüne Welle. “Alla figura di san Giuseppe – osserva il vescovo – nei Vangeli corrisponde la frase che ci viene tramandata dai primi tempi della Chiesa: è meglio rimanere in silenzio ed essere, che dire e non essere. Giuseppe è un uomo dei fatti. Non manca mai, là dove c’è bisogno di lui, proprio di lui. Per questo a Giuseppe Dio affida ciò che è più prezioso: il bambino e sua madre”, ricorda mons. Muser affidando anche la comunità diocesana a san Giuseppe custode della Santa Famiglia.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa

Informativa sulla Privacy