Diocesi: Trapani, le clarisse avviano il monastero ad Erice

A un anno dall’inizio dei lavori di ristrutturazione e di adeguamento dell’ex convento dei Cappuccini, oggi, sabato 31 ottobre, a Erice, si avvia l’esperienza claustrale con il trasferimento del primo gruppo di monache dal monastero “Sacro Cuore” di Alcamo. Alle 10, si terrà il taglio del nastro del nuovo cancello del cimitero comunale da parte della sindaca di Erice, Daniela Toscano, e dell’abbadessa, madre Daniela Rolleri. Per edificare le mura di clausura, infatti, le clarisse hanno realizzato una strada alternativa di accesso al cimitero “permutando” con il Comune l’area del vecchio accesso che oggi è parte integrante della clausura. La legale rappresentante del monastero dunque, a lavori ultimati, consegnerà al sindaco la chiave del cancello del nuovo ingresso carrabile.
Il taglio del nastro sarà solo il primo momento di una cerimonia che vedrà anche la benedizione del lavoro di costruzione del muro. La posa del primo mattone sarà affidata al vescovo di Trapani, mons. Pietro Maria Fragnelli, in quanto primo custode della “clausura”. Alle 10.30, il vescovo presiederà l’Eucarestia nella chiesa dei Cappuccini. A causa delle norme per il contenimento del Covid-19 non sarà possibile partecipare all’evento tranne che per invito. Per venire incontro alle esigenze dei fedeli, la diocesi realizzerà una diretta che permetterà di seguire, sui social e in tv, di entrambi i momenti. La diretta si potrà seguire sul canale Youtube della diocesi di Trapani e su Telesud Trapani (canale 118 e 518 del digitale terrestre). Al momento, soltanto un gruppo di clarisse delle 21, dai 28 ai 90 anni, si trasferirà nell’ex convento dei cappuccini in attesa del completamento dei lavori.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa

Informativa sulla Privacy