Commemorazione defunti: diocesi Carpi, nel pomeriggio del 1° novembre messa del vicario generale Manicardi presso il cimitero

Domenica 1° e lunedì 2 novembre, rispettivamente solennità di Ognissanti e commemorazione dei fedeli defunti, “la Chiesa, pellegrina nella storia, si rallegra per l’intercessione dei santi e dei beati che la sostengono nella missione di annunciare il Vangelo”, ha affermato Papa Francesco. Nello stesso tempo, “condivide il pianto di chi soffre il distacco dalle persone care” e invita a “ricordare tutti, anche quelli che nessuno ricorda”: “le vittime delle guerre e delle violenze”, oggi, in particolare, “chi muore solo a causa della pandemia”, i “tanti piccoli del mondo schiacciati dalla fame e dalla miseria”, “gli anonimi che riposano nell’ossario comune”. A riferire le parole del Papa è un comunicato della diocesi di Carpi, informando che domenica 1° novembre, solennità di Ognissanti, presso la chiesa del cimitero urbano verrà celebrata una messa alle 10.30, preceduta alle 10 dalla recita del Rosario. Sempre domenica, ma alle 15, il vicario generale, mons. Ermenegildo Manicardi, presiederà la  messa nella stessa chiesa del cimitero, seguita dalla benedizione delle tombe.
Lunedì 2 novembre, commemorazione dei fedeli defunti, sempre nella chiesa del cimitero saranno celebrate le messe per i defunti delle parrocchie: alle 9, Cibeno e San Giuseppe Artigiano; alle 10, San Nicolò e San Bernardino Realino; alle 11, cattedrale e San Francesco; alle 12, Corpus Domini e Quartirolo.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa

Informativa sulla Privacy