Diocesi: Montecassino, la mostra “Abitò con sé stesso” dà il via al percorso verso il 2029, data che segna i 1500 anni di fondazione dell’abbazia

“Abitò con sé stesso”: la mostra inaugurata lo scorso 17 ottobre nell’abbazia di Montecassino e visitabile fino al 28 marzo costituisce la prima tappa verso i 1500 anni della fondazione dell’abbazia di Montecassino. Ieri è stata annunciata l’uscita del catalogo entro fine anno. Contestualmente l’abate di Montecassino, dom Donato Ogliari, il presidente del Consiglio della Regione Lazio, Mauro Buschini, e il curatore della mostra Roberto Capitanio hanno svelato il progetto che c’è dietro questo primo appuntamento espositivo: un percorso artistico che porterà al 2029, data che segna i 1500 anni dalla fondazione dell’abbazia.
“Un percorso artistico – ha affermato l’abate – che vuole essere anche raffigurativo del percorso biografico di san Benedetto, che possa raccontare al mondo, attraverso i temi scelti di anno in anno per le esposizioni, la grandezza del nostro santo fondatore”.
Il tema della mostra appena inaugurata richiama non solo “la solitudine fisica ma anche metafisica che va al di là della fisicità o della spazialità”, si legge in un comunicato; richiama anche “un’esperienza che abbiamo fatto nostra in questi giorni di chiusura in cui siamo stati tutti messi di fronte alla solitudine interiore e costretti a confrontarci con noi stessi su tante cose”. Gli artisti entrano a far parte della vita dell’abbazia e al termine dell’esposizione ognuno di loro donerà una propria opera al monastero.
“La Regione Lazio – ha assicurato Buschini – sarà al fianco del padre abate e supporterà questo progetto. Faremo in modo che Montecassino anche agli occhi dell’Europa sia sempre di più punto di riferimento”.

 

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa

Informativa sulla Privacy