Russia: Mosca, Conferenza straordinaria dei rabbini. “Preghiamo per la pace. Aiutare bisognosi e rifugiati”

“Preghiamo che non venga più versato sangue e invitiamo ovunque persone di buona coscienza ad aiutare i bisognosi, compresi i rifugiati, e porre fine alle sofferenze”: lo si legge nella risoluzione approvata dalla Conferenza straordinaria dei rabbini della Russia che si è tenuta lunedì 5 settembre a Mosca. Gli oltre 75 rabbini in rappresentanza delle più grandi comunità ebraiche della Federazione russa hanno discusso della “situazione straordinaria in cui si trova la comunità ebraica russa e sul ruolo di leadership vitale svolto da rabbini ed ebrei capi comunali”, si legge nel comunicato diffuso dopo l’incontro. “Le relazioni tra la Russia e il resto del mondo si sono rapidamente deteriorate dall’inizio dell’invasione a febbraio, provocando incertezza economica e, cosa che preoccupa in modo particolare la comunità ebraica, un senso di paura e isolamento che non si sentiva da decenni”. La risoluzione approvata intende ribadire che i rabbini non vengono meno al loro impegno nei confronti delle comunità ebraiche e “hanno anche lanciato un appello congiunto per la pace e la cessazione dello spargimento di sangue” dice il comunicato, sottolineando che “i principali rabbini della conferenza lo hanno fatto costantemente dalla fine di febbraio”.
Tra i partecipanti alla conferenza il rabbino capo della Russia Berel Lazar, l’ambasciatore di Israele in Russia Alexander Ben Zvi e il presidente della Federazione delle comunità ebraiche della Russia, il rabbino Alexander Boroda. “Noi leader ebrei abbiamo sempre affermato che la pace è uno dei valori più alti dell’ebraismo, mentre il conflitto e lo spargimento di sangue ne sono l’esatto opposto, distruggendo i destini umani, costringendo le persone a lasciare le proprie case e a perdere i legami tra loro” ha dichiarato Boroda, invitando a “pregare ogni giorno per la pace e cercare di ristabilire un dialogo rispettoso tra le persone nel miglior modo possibile”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy