Vacanze: mons. Redaelli (Gorizia), “trovare il giusto ristoro per corpo e spirito attraverso i momenti di socialità e di fede”

“Cari fratelli e sorelle che state passando il tempo delle vostre vacanze fra di noi, auguro di cuore di trovare il giusto ristoro per il corpo e per lo spirito attraverso i momenti di socialità e di fede”. Lo ha scritto l’arcivescovo di Gorizia, mons. Carlo Roberto Maria Redaelli, nel messaggio ai turisti che verrà distribuito in questi giorni in alcune migliaia di copie in inglese, tedesco, sloveno, italiano. Oltre al saluto del presule, il dépliant offre la possibilità – tramite codice Qr – di accedere alla pagina del sito diocesano dedicata alla Pastorale del turismo in cui saranno caricati appuntamenti segnalati dalle parrocchie ma anche gli orari delle messe ed ogni altra informazione utile per chi in questo periodo estivo è ospite nei centri del territorio.
“A nome di tutta la comunità diocesana, vorrei farvi giungere il mio più cordiale benvenuto fra noi! Vi accogliamo con gioia in questo territorio da sempre un crocevia di civiltà: latina, germanica, slava”, le parole dell’arcivescovo che sottolinea come “dopo i mesi difficili che abbiamo attraversato a causa dell’emergenza sanitaria da Covid-19, possiamo ora godere di alcuni spiragli di normalità che sostengono la nostra speranza e aprono i nostri cuori”.
“Il periodo estivo – osserva mons. Redaelli – è per tanti, provvidenzialmente, un tempo di riposo nel quale rallentare il passo veloce delle nostre giornate e dare spazio alle relazioni familiari, alle amicizie, alla cultura e anche alla spiritualità”. “La ricchezza ambientale che troverete nel nostro territorio vi farà innamorare della creazione, dono di Dio; le testimonianze della nostra antica cristianità potranno rafforzare il rapporto con Gesù, l’accoglienza della nostra gente vi farà apprezzare la fraternità e il calore umano di un sorriso donato con sincerità”, conclude l’arcivescovo che coglie “l’occasione per salutare e ringraziare tutti gli operatori turistici della nostra terra per la professionalità dell’accoglienza e la competenza nel loro lavoro che offrono serenità e riposo ai nostri ospiti”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Informativa sulla Privacy