Ucraina: card. Bassetti, “la preghiera è più potente della bomba atomica”

“Senza preghiera e senza digiuno questi demoni non si schiacciano e quello della guerra è il peggiore demonio con cui abbiamo a che fare in questo momento. Sia benedetta questa iniziativa del Santo Padre per invocare la pace”. Lo ha detto al Sir il card. Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia e presidente della Conferenza episcopale italiana, che dall’incontro dei vescovi e sindaci del Mediterraneo in corso a Firenze, si è voluto unire alla proposta del Papa per il 2 marzo, Mercoledì delle Ceneri, di una Giornata di preghiera e digiuno per la pace in Ucraina. Come diceva Giorgio La Pira, ha proseguito il card. Bassetti, “la preghiera è più potente della bomba atomica, perché la bomba atomica è capace di distruggere il mondo mentre la preghiera arriva al cuore di Dio”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy