This content is available in English

Cop27: mons. Arnold (Conferenza episcopale inglese), appello ai leader riuniti a Sharm El-Sheikh. “Siamo in pericolo. Azione urgente sul clima”

Il vescovo responsabile per l’ambiente per la Conferenza episcopale di Inghilterra e Galles, John Arnold, ha lanciato un appello urgente ai leader riuniti a Sharm El-Sheikh per la conferenza sul clima Cop27 perché salvino il pianeta. “Siamo in pericolo”, scrive il vescovo Arnold in un comunicato pubblicato sul sito della Conferenza episcopale inglese nel quale ricorda anche le parole di Papa Francesco nell’enciclica “Laudato si’” a favore del pianeta. “Gli ultimi studi scientifici dimostrano che siamo ancora lontani dall’obiettivo che ci garantisce la salvezza e sappiamo che sono le comunità più povere che soffrono maggiormente per una crisi che non hanno provocato, come i nostri fratelli e le nostre sorelle dell’Africa orientale, che stanno sperimentando la peggiore siccità in 40 anni”.
“È necessaria un’azione urgente a livello internazionale per limitare le temperature globali”, scrive ancora il vescovo Arnold nel suo comunicato. “Abbiamo bisogno di azioni concrete che ci aiutino a mantenere l’aumento della temperatura entro 1,5 gradi. Dobbiamo impegnarci a investire nell’energia rinnovabile e allontanarci dai combustibili fossili. Alla Cop27 abbiamo bisogno di azioni che ci portino a un sistema alimentare che non danneggi il pianeta e garantisca cibo nutriente per tutti. È nostro dovere di cristiani proteggere il pianeta e pregherò per i nostri leader mondiali nella speranza che trovino soluzioni per la sfida più importante della nostra generazione”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa

Informativa sulla Privacy