Ambiente: Caritas Porto-Santa Rufina, la mensa di Ladispoli diventa “plastic free”

La mensa della Caritas della diocesi di Porto-Santa Rufina diventa “plastic free”. Una scelta che mira a dare concretezza all’appello di Papa Francesco, a conclusione dell’Anno Laudato si’, di “ascoltare il grido della Terra e dei poveri”. Ed è così che volontari ed operatori del Centro Caritas “Santi Mario, Marta e figli” di Ladispoli (Rm) bandiscono per sempre la plastica per “convertirsi” totalmente all’uso di contenitori per il cibo da asporto biodegradabili. Via anche bicchieri e posate, sostituite da piatti in ceramica, bicchieri in vetro e stoviglie in acciaio, da utilizzare durante il servizio della mensa, che da alcune settimane ha ripreso le attività in presenza. Una soluzione resa possibile anche grazie all’acquisto di una lavastoviglie, che permette un’accurata sanificazione delle stoviglie. I volontari hanno pensato anche all’idea di sostituire i detersivi tradizionali con quelli alla spina. Inoltre, la Caritas diocesana sta lanciando una raccolta fondi per contribuire all’acquisto di borracce ecosostenibili, in alluminio, che saranno donate ai senza fissa dimora presenti in diocesi, per aiutarli a fronteggiare il caldo torrido dei mesi estivi.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy