Diocesi: Acireale, celebrate le esequie del vescovo Vigo. Mons. Raspanti, “visitato dalla luce e dalla misericordia”

“Pio Vittorio ha ricevuto la scienza evangelica nell’iniziazione cristiana, coltivandola e annunciandola durante i suoi anni di servizio alla Chiesa. Sia nelle tante poesie scritte sia nelle sue conversazioni personali, svela sempre l’esperienza di esser visitato dalla luce, dall’abbraccio misericordioso del Padre e dalla tenerezza della Madre celeste”. Lo ha detto il vescovo di Acireale, mons. Antonino Raspanti, nell’omelia delle esequie celebrate stamani in cattedrale del vescovo emerito, mons. Vigo. Papa Francesco e il card. Gualtiero Bassetti, presidente della Cei, hanno inviato il loro messaggio di cordoglio di cui ha dato lettura mons. Giovanni Mammino, vicario generale della diocesi di Acireale.
Al termine della cerimonia, il saluto del card. Paolo Romeo, arcivescovo emerito di Palermo e amico del vescovo Pio Vittorio, ha ricordato alcuni aspetti della vita del confratello: “Non è facile parlare di una giornata terrena di 85 anni. Era uomo buono, leale e di generoso servizio. Ha vissuto pienamente il precetto del Signore ‘Amatevi gli uni gli altri’. Concedeva un amore privilegiato, ma mai esclusivo, ai sacerdoti, religiosi e suoi studenti. Ha vissuto con fede e serenità anche gli ultimi anni della vita, lontano dai suoi affetti e dalla sua amata terra, ma questo gli ha permesso di gioire per l’accoglienza di una comunità veneta. Pio con il suo sorriso ci aiutava ad andare e a guardare avanti. Non ci lascia orfani, come scritto da un amico comune, ma eredi di gioia”.
La salma, al termine della funzione, accompagnata in spalla da alcuni sacerdoti, sarà deposta temporaneamente nella cappella del clero del cimitero di Acireale e successivamente, in via definitiva, dopo le necessarie autorizzazioni, sarà collocata nella cattedrale di Acireale.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy