Diocesi: Savona, la copia della Sindone torna ad essere esposta al pubblico

Con l’approssimarsi della Pasqua la copia della Sacra Sindone custodita nell’Oratorio Santi Pietro e Caterina, in via dei Mille, a Savona, torna a essere visibile dal pubblico. L’opera sarà esposta giovedì 7 e venerdì 8 aprile, dalle 15 alle 18, sabato 9 aprile dalle 9 a mezzogiorno e durante la Settimana Santa mercoledì 13 aprile, dalle 10 alle 12, e al pomeriggio, dalle 16 alle 18, giovedì 14 aprile dalle 10 alle 12, dalle 16 alle 19 e dalle 20.30 alle 22 e venerdì 15 aprile dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 23.
“La Sindone – spiega una nota – è il lenzuolo usato per avvolgere il corpo di Cristo nel Sepolcro. Sul tessuto di lino è impressa l’immagine di un uomo che porta i segni come quelli descritti nella Passione di Gesù. La copia savonese presenta caratteri distintivi che fanno pensare che il pittore abbia immaginato un Cristo non morto, nemmeno nei giorni precedenti la Resurrezione. Ciò si evince da alcuni elementi come gli occhi aperti, la corona di spine e la fascia femorale”. Il manufatto “è un’efficace raffigurazione dell’originale e fu autenticata il 17 maggio 1653 dal protonotario apostolico Michele Bergamo, vicario generale della diocesi di Torino”. Il documento attesta che “la copia è stata messa il 4 maggio 1653 a contatto con l’originale”, contatto testimoniato anche dalla scritta “Extractum ex originali Taurini anno 1653”. Non si è a conoscenza di quando e come sia giunta nella “città della Torretta” ma “la certificazione in possesso della confraternita dell’oratorio dà grande valore storico al reperto”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo

Informativa sulla Privacy