Consiglio d’Europa: a Roma il lancio della nuova strategia per protezione e promozione dei diritti dei bambini

Al via la nuova strategia del Consiglio d’Europa (CdE) per la protezione e la promozione dei diritti dei bambini. Il piano per il 2022-2027 sarà presentato il 7 e l’8 aprile durante una conferenza di alto livello a Roma e coinvolgerà i 46 Stati membri del CdE. I diritti dei minori in situazioni di crisi o di emergenza saranno priorità nella strategia e un tema centrale dell’evento. La first Lady dell’Ucraina, Olena Zelenska, invierà un video messaggio e il ministro delle Politiche sociali dell’Ucraina, Maryna Lazebna, interverrà in video all’iniziativa. Tra i partecipanti: il sottosegretario agli Esteri, Benedetto Della Vedova, la ministra per le Pari opportunità e la Famiglia, Elena Bonetti, la segretaria generale del Consiglio d’Europa, Marija Pejčinović Burić, il presidente dell’Assemblea parlamentare del CoE, Tiny Kox, e il commissario per i Diritti umani, Dunja Mijatović. Il 7 aprile ci saranno dibattiti sulla “salute mentale dei bambini, i diritti ambientali, l’accesso alla giustizia, la tutela dei bambini dallo sfruttamento sessuale e dagli abusi, l’educazione sessuale e i diritti umani”. Alla conferenza di alto livello parteciperanno i ministri e i rappresentanti di Albania, Andorra, Bosnia ed Erzegovina, Estonia, Islanda, Irlanda, Lituania, Repubblica di Moldova, Monaco, Macedonia del Nord, Armenia, Bulgaria, Croazia, Francia, Grecia, Santa Sede, Polonia e Turchia.
L’8 aprile, alla tavola rotonda sulla protezione dei bambini dallo sfruttamento e dall’abuso sessuale online, sarà presentato il nuovo rapporto del Comitato di Lanzarote del Consiglio d’Europa su come “Affrontare le sfide poste dalle immagini e dai video sessuali auto-generati dai bambini”. Anche i giovani delegati di diversi Paesi Ue (Belgio, Spagna, Montenegro, Italia, Portogallo e Bulgaria) e due giovani attivisti dal Canada e dalla Grecia interverranno all’iniziativa.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo

Informativa sulla Privacy