Unione europea: resi noti i vincitori del concorso Juvenes Translatores. Per l’Italia il premio va a Martina Valendino di Codigoro

È Martina Valendino, che frequenta l’Istituto di Istruzione Superiore “Guido Monaco di Pomposa” di Codigoro la vincitrice per l’Italia del concorso Juvenes Translatores indetto dalla Commissione europea per riconoscere i giovani talenti nel mondo della traduzione. Sono 27 gli studenti delle scuole superiori che sono stati premiati. I partecipanti potevano tradurre il testo usando qualsiasi combinazione tra le 24 lingue ufficiali parlate nell’Ue, vale a dire 552 combinazioni possibili. Martina ha tradotto il testo proposto dallo spagnolo all’italiano. Dall’Italia hanno partecipato 75 scuole e 363 studenti frequentanti la 4° superiore; su scala europea sono stati 2940 ragazzi e ragazze a cimentarsi con la traduzione da 689 scuole (il numero delle scuole di ogni Paese è uguale al numero di seggi che quel Paese occupa nel Parlamento europeo; le scuole sono sorteggiate). Il testo che i concorrenti hanno tradotto riguardava il futuro verde del mondo. Oltre ai vincitori, a 219 studenti è stata assegnata una “menzione speciale” per la loro traduzione. Oggi sono stati resi noti i nomi dei vincitori; entro l’estate, ha promesso la Commissione, ci sarà una cerimonia di premiazione. “Imparando le lingue, cimentandosi nella traduzione, si tocca l’essenza stessa della nostra Unione: riunire persone e culture”, ha affermato il commissario al bilancio Johannes Hahn nel messaggio video della proclamazione dei vincitori. Il concorso Juvenes Translatores, dal latino giovani traduttori, viene organizzato dal 2007 dalla Direzione generale per le traduzioni della Commissione europea.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa

Informativa sulla Privacy