Adolescenti: Ipsos, “i ragazzi di oggi credono di avere più opportunità e un futuro migliore”

Rispetto alle generazioni passate gli adolescenti “credono di avere più opportunità”. Questo uno dei dati emersi dall’indagine Ipsos commissionata per il progetto “Seme diVento”, elaborato dal Servizio per la pastorale giovanile (Snpg), assieme all’Ufficio catechistico (Ucn) e all’Ufficio per la pastorale della famiglia (Unpf), presentato oggi pomeriggio a Roma. Il 45% del campione dei ragazzi fra i 12 e i 18 anni ritiene però di avere più problemi rispetto ai propri genitori anche se il 44% pensa che i problemi siano gli stessi. Riguardo alle opportunità che i giovani ritengono di avere in maniera superiore non sono limitate al lavoro ma si concentrano sul maggior uso della tecnologia. Il 37% è convinto che avrà un futuro economico migliore, il 35% che avrà una qualità della vita superiore e il 59% si aspetta una società diversa, in particolare più sostenibile e attenta all’ambiente. Secondo il direttore dell’Ipsos, Nando Pagnoncelli, l’indagine insegna come gli adolescenti mostrino resilienza e ottimismo e di come in generale siano pronti a tornare alla vita di sempre mostrando una sostanziale capacità di prendere il buono anche da un’esperienza come quella della pandemia.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy