Vertice Ue-Balcani: Michel (presidente), “serve un’Unione più assertiva ed efficace”. Summit per “risolvere i conflitti regionali”

“Una discussione strategica sul ruolo dell’Unione europea sulla scena internazionale alla luce dei recenti sviluppi in Afghanistan, del partenariato per la sicurezza Aukus e dell’evoluzione delle relazione europee con la Cina”. Saranno i temi discussi il 5 ottobre a Brdo pri Kranju in Slovenia alla cena informale per i membri del Consiglio europeo dell’Ue alla vigilia del vertice Ue-Balcani occidentali in programma il 6 ottobre. Lo si apprende dalla lettera d’invito del presidente del Consiglio europeo Charles Michel ai membri del Consiglio europeo. Michel ricorda l’agenda strategica 2019-2024 “per aumentare la nostra capacità di agire in modo autonomo per salvaguardare i nostri interessi, sostenere i nostri valori e stili di vita e contribuire a costruire il futuro globale”, convinto che “serve un’Ue più assertiva ed efficace”. A suo avviso, “avere una visione comune delle sfide globali rimane fondamentale indipendentemente se si tratti di clima, energia, commercio o sicurezza”. Il presidente del Consiglio europeo riafferma dunque, “che l’unità rimane il nostro bene più importante”. Quindi descrive il vertice Ue-Balcani occidentali come “occasione opportuna per ricordare l’importanza strategica dei Balcani occidentali per l’Unione e per discutere il nostro impegno per la regione”.
Durante il summit ci saranno due sessioni, nella prima parteciperanno anche il Consiglio di cooperazione regionale, la Banca europea per gli investimenti, la Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo e la Banca mondiale che presenteranno le loro visioni per la ripresa sociale ed economica e lo sviluppo sostenibile della regione. Lo scopo sarà ricostruire meglio dopo la pandemia in base al Piano economico e di investimenti per i Balcani occidentali. A questa sessione parteciperà anche il presidente del Parlamento europeo. La seconda sessione invece è riservata ai leader europei e ai loro colleghi dei Balcani occidentali per riflettere sul dialogo politico, la cooperazione nell’ambito della sicurezza e l’impegno strategico, ribadendo il nostro comune impegno per lavorare per un’Europa forte, stabile e unita. Secondo il presidente del Consiglio europeo durante il vertice si discuterà “su come garantire la stabilità della regione, rafforzare la cooperazione regionale e risolvere i conflitti regionali”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy