Diocesi: Prato, iniziati i lavori di restauro degli affreschi dell’oratorio di San Bartolomeo

Sono iniziati nei giorni scorsi i lavori di restauro delle pitture murali dell’oratorio di San Bartolomeo in via Cava, a Prato. Si tratta di una serie di opere rese necessarie per non perdere i preziosi dipinti che decorano l’altare a trittico in muratura, unico nel suo genere, dove campeggiano figure trecentesche attribuite al pittore pratese Arrigo di Niccolò. Come spiega la diocesi di Prato in una nota, l’intervento è reso possibile “grazie ai fondi arrivati dal Fai, ottenuti in virtù del 26° posto conquistato a livello nazionale, e terzo in Toscana, nella classifica dei Luoghi del cuore 2019”.
Il costo dei lavori, affidati all’azienda delle restauratrici Daniela Valentini e Grazia Ventura, è di 29.700 euro, di questi, 12mila euro arrivano dal Fai e Intesa Sanpaolo nell’ambito dei Luoghi del cuore, per il quale sono state raccolte 14mila firme a sostegno di questa candidatura. Al restauro complessivo dell’oratorio hanno contribuito anche la Fondazione Cassa di Risparmio di Prato e la parrocchia di San Giusto, sul cui territorio ricade l’antico oratorio.
Il progetto di restauro è stato seguito e coordinato dall’Ufficio diocesano per i beni culturali in accordo con la Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio per la città metropolitana di Firenze e le province di Pistoia e Prato.
“L’iniziativa – ha affermato don Renzo Fantappiè, direttore dell’Ufficio diocesano per i Beni culturali – consolida il legame affettivo della comunità con i beni artistici del territorio, rafforzando la sensibilità di tutti verso i temi della salvaguardia e conservazione dei beni stessi”. “L’intervento – ha aggiunto – permetterà di migliorare la fruibilità dell’oratorio e, grazie a una maggiore leggibilità degli affreschi, sviluppare un più ampio programma di visite guidate e iniziative culturali volte a valorizzare questa importante testimonianza storica e artistica. Anche durante questo periodo di restauro programmeremo visite guidate alla scoperta dell’oratorio, visite rivolte sia agli studenti, che ad un più vasto pubblico”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy