Spiritualità: Centro Francescano Giovani, sui social grande successo per il pellegrinaggio virtuale “Cammino di Sant’Antonio”

(Foto: Basilica del Santo, Padova)

Da tradizione, nella notte dell’ultimo fine settimana di maggio si svolge il “Cammino di Sant’Antonio”, un pellegrinaggio che negli ultimi anni ha visto più di mille persone camminare nella notte dai santuari di Camposampiero alla basilica del Santo a Padova, accompagnate dai frati. Quest’anno a causa delle disposizioni anti assembramento determinate dal Covid-19 non è stato possibile organizzare il “Cammino” secondo le modalità consuete, ma i frati hanno comunque lanciato un’idea, attraverso il web e i social, che è stata raccolta con grande partecipazione da giovani e meno giovani in ogni regione della Penisola e anche dall’estero: radunare idealmente in un pellegrinaggio solitario e silenzioso, ma soprattutto “virtuale”, i pellegrini e i devoti del Santo. Così è nato #ConAntonioInCammino, un progetto che attraverso Instagram e i social ha lanciato la sfida, vinta e superata, di raggiungere, sommando i chilometri percorsi individualmente e poi postati sui social, gli 800 chilometri, in omaggio agli 800 anni che proprio quest’anno decorrono dalla scelta vocazionale di Fernando di Lisbona che, nel 1220, decise di indossare il saio francescano diventando frate Antonio.
Tra sabato 30 maggio e domenica 31 maggio, sono stati superati abbondantemente gli 800 chilometri riportati sul contatore in home page del sito www.fragiovani.org; e, nonostante l’iniziativa fosse programmata solo per lo scorso fine settimana, il contachilometri continua a salire. Nella mattina di ieri sono stati registrati 3.749 chilometri percorsi postati dai pellegrini camminatori che sembrano voler continuare a camminare, virtualmente insieme seppure realmente in solitaria, fino al 13 giugno.
“Ci ha sorpreso la forte partecipazione a questa iniziativa – commenta fra Fabio Turrisendo del Centro Francescano Giovani –. Moltissimi i messaggi postati sui social e arrivati in privato, che hanno espresso la gioia di sentirsi così parte di un tutto; di essere un tassello di un disegno più grande. Tutti hanno camminato da soli, nel rispetto delle direttive anti Covid, ma si sono comunque sentiti uniti, seppure nella distanza di spazio e di tempo. Ed in molti ci hanno ringraziato per aver avuto questa idea ‘democratica’, che ha consentito a chiunque di prendere parte al tradizionale “Cammino di Sant’Antonio” seppure da lontano, secondo le proprie forze, e nei propri luoghi di devozione. Questa iniziativa ha consentito a tantissimi di ricucire la distanza da ogni dove verso la nostra basilica, nel nome di Antonio. Tanto e vero che i pellegrini del web continuano a camminare e a postare sul nostro sito i chilometri percorsi”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy