Vittime di tortura: Acat Italia, domani veglie di preghiera virtuali per le loro sofferenze

Veglie di preghiera virtuali nelle proprie abitazioni, in occasione della Giornata internazionale per le vittime di tortura, che ricorre domani, venerdì 26 giugno. Da diversi anni per l’occasione, e su spinta di Acat France, le Acat di tutto il mondo, movimento cristiano per l’abolizione della tortura, organizzano veglie di preghiera, fiaccolate, celebrazioni ecumeniche per unirsi ed esprimere solidarietà alle vittime in tutto il mondo. Data la particolare situazione di questo periodo, legata all’emergenza sanitaria, le veglie saranno di natura puramente virtuale. Sono infatti in programma incontri online organizzati anche localmente e reperibili sul sito web che pubblica testi biblici, preghiere, meditazioni e canti, assieme alle storie di alcune vittime.
I partecipanti alla notte delle veglie potranno anche accendere una candela virtuale o fare una donazione online. Dal 2005 più di 150 vittime sono state sostenute dalla preghiera e dall’invio di messaggi personalizzati. Anche Acat Italia aderisce all’iniziativa in maniera virtuale e invita tutti i suoi associati e chiunque si senta vicino alla sofferenza delle vittime di tortura a unirsi in preghiera nella notte tra il 26 e il 27 giugno. Sul sito dell’associazione è possibile trovare i testi delle preghiere predisposte per l’occasione e numerosi altri inseriti nell’apposita sezione.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy