Coronavirus Covid-19: Ue, roadmap per il dopo-pandemia. Michel (Consiglio), percorso di medio e lungo termine per la ripresa

“Il nostro obiettivo è aprire una discussione strategica al fine di trovare le strade per concordare insieme e prendere alcune decisioni molto drastiche e aprire il processo a medio e lungo termine, per garantire, di nuovo, maggiore protezione per i cittadini europei nelle prossime settimane, nei prossimi mesi, nei prossimi anni”. Così si è espresso il presidente del Consiglio Ue Charles Michel, dopo l’intervento della presidente Ursula von der Leyen, guardando al vertice europeo, che si svolgerà il 23 aprile, il quarto in videoconferenza nel giro di poche settimane. Sarà il vertice che dovrà approvare la “roadmap” per uscire dall’emergenza della pandemia. Ma i capi di Stato e di governo dovranno anche misurarsi con un “dibattito strategico” che guardi alla ripresa. Secondo il presidente Michel questo cammino di più lunga prospettiva dovrà avere “quattro pietre angolari”: il mercato interno, che sarà da “riparare ma anche riadattare”, guardando ad esempio alle necessità del settore industriale; poi una “massiccia strategia di investimenti”, con riflessioni relative anche al prossimo bilancio pluriennale Ue. La terza pietra angolare dovrà essere la prospettiva internazionale, tra responsabilità globale e approccio multilaterale, con uno sguardo particolare all’Africa e all’”importanza di un partenariato molto stretto con essa”; infine servirà riflettere su resilienza e governance, rendendo così “questa crisi una possibilità per diventare più forti”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo

Informativa sulla Privacy