Ucraina: Pozzuoli, studenti realizzano pastiere il cui ricavato sosterrà profughi accolti dalla Cittadella dell’inclusione di Quarto

Dal 18 marzo al 1° aprile gli studenti dell’Istituto alberghiero Lucio Petronio di Pozzuoli realizzano dolci in cambio di una donazione per i rifugiati della guerra. Gli allievi dell’istituto alberghiero di Pozzuoli “Lucio Petronio”, diretto da Filippo Monaco, realizzeranno delle pastiere per raccogliere fondi destinati ai profughi della guerra insieme con la Fondazione Centro educativo Regina Pacis di Quarto, diretta da don Gennaro Pagano (diocesi di Pozzuoli). Dunque, sarà possibile acquistare una pastiera con 15 euro in cambio di una donazione per l’Ucraina.
L’iniziativa solidale è stata voluta dal dirigente scolastico Filippo Monaco. Il ricavato delle vendite sarà devoluto ai profughi in fuga dalla guerra accolti dalla Cittadella dell’inclusione di Quarto, guidata dalla Fondazione Centro educativo Regina Pacis e dalla rete delle altre realtà connesse alla fondazione. “Gli studenti sono entusiasti di poter dare il loro contributo preparando il tipico dolce napoletano”, spiega una nota. È possibile effettuare la donazione presso l’istituto scolastico oppure tramite bonifico a favore della Fondazione, indicando come causale “Un dolce per l’Ucraina”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy