Vita consacrata: mons. De Luca (Termoli), “anche durante pandemia i religiosi in prima fila nel servizio educativo, assistenziale e pastorale”

“La vostra vita è luce che risplende e testimonia l’infinito Amore di Dio per l’umanità”. Lo scrive il vescovo di Termoli-Larino, mons. Gianfranco De Luca, rivolgendosi a religiosi e religiose della diocesi, in occasione della Giornata mondiale della vita consacrata che si celebra domani.
Ricordando che celebrerà la messa con i consacrati e le consacrate presenti nella concattedrale di Larino, dove si trova in visita pastorale, il presule sottolinea: “Vogliamo insieme ringraziare Dio per il dono che siete, pregare per la vostra perseveranza e far risaltare la bellezza e la preziosità della vita consacrata”.
Facendo riferimento alla pandemia, il vescovo ringrazia i consacrati e le consacrate “per la testimonianza che date in questo tempo che, pur limitando le nostre azioni, non vi ha visto in ritirata, ma vi vede in prima fila, nel servizio educativo e assistenziale e nella presenza nella vita pastorale delle nostre comunità parrocchiali”.
La lettera si conclude con l’invito a “ricentrare il nostro servizio educativo e formativo sulla figura del padre, così assente nella nostra cultura, e la nostra azione pastorale sulla famiglia, in special modo quelle ferita dalle varie forme di sofferenza”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy