Coronavirus e denatalità: Alleanza cattolica, questa sera un webinar con il presidente Istat Giancarlo Blangiardo e il giornalista Giulio Meotti

Quasi 190mila residenti in meno nell’arco di un solo anno (2019) in Italia, secondo il rapporto Istat del luglio 2020. Un declino evidente che dal 2015 ha portato a una diminuzione di quasi 551mila residenti in cinque anni. Con un record negativo per le nascite dall’unità d’Italia: appena 420.170, oltre 19mila in meno rispetto al 2018 (4,5%). E con un saldo naturale, la differenza tra nati e morti, che nel corso del 2019 è stato di -214mila unità. A rilanciare i dati è Alleanza Cattolica, che questa sera alle 21 promuove un webinar al quale parteciperanno Gian Carlo Blangiardo, presidente dell’Istat, e Giulio Meotti, giornalista del Foglio, moderati da Lorenzo Cantoni.
“Sempre secondo previsioni Istat – prosegue l’associazione -, il futuro non è roseo. Si prevede infatti che la popolazione possa ulteriormente scendere: circa 59 milioni entro il 2040 e cica 54 entro il 2065”. Di qui alcuni interrogativi: Perché è in atto questo declino? È dovuto solo a fenomeni contingenti o è legato anche a cause culturali e sociali? Quali conseguenze determinerà? La pandemia ha modificato qualcosa? Nel resto del mondo come è la situazione? E soprattutto: quella imboccata è una strada obbligata e senza uscita o si è ancora in tempo per modificare questa tendenza? Di questo si parlerà questa sera alle 21, nel webinar sul profilo Facebook di Alleanza Cattolica.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy