Riforma fiscale: Rossini e Becchetti, “serve attenzione per rischio d’impresa, sostenibilità sociale e ambientale”

“Riteniamo che il sistema fiscale riformato debba incorporare un premio per il rischio imprenditoriale e tener conto del rischio/impatto che le scelte di cittadini e imprese hanno sulla sostenibilità sociale e ambientale del sistema economico”. Questo l’incipit della proposta scritta dal presidente nazionale delle Acli, Roberto Rossini, e da Leonardo Becchetti, consigliere economico del ministro dell’Ambiente, del territorio e della tutela del mare, pubblicata oggi da Il Sole 24 Ore. “Il nostro sistema fiscale è e sarà chiamato in futuro ad incorporare sempre di più anche il rischio sociale ed ambientale – si legge nell’articolo -. L’economia insegna che ogni attività imprenditoriale, e persino ogni azione e gesto di consumo, comporta esternalità positive e negative ovvero effetti non voluti indiretti sul benessere della collettività. La consapevolezza delle aziende dell’importanza dell’impatto delle loro scelte oltre il profitto è cresciuta molto di recente con il progressivo aumento d’importanza della responsabilità d’impresa”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy